La Lazio
Dal 1900 orgoglio di Roma

campionati locali
1901   1902   1903  
1904   1905   1906  
1907   1908   1909  
1910   1911   1912  

campionati nazionali
1912   1913   1914  
1915   1916   1917  
1918   1919   1920  
1921   1922   1923  
1924   1925   1926  
1927   1928   1929  
1930   1931   1932  
1933   1934   1935  
1936   1937   1938  
1939   1940   1941  
1942   1943   1944  
1945   1946   1947  
1948   1949   1950  
1951   1952   1953  
1954   1955   1956  
1957   1958   1959  
1960   1961   1962  
1963   1964   1965  
1966   1967   1968  
1969   1970   1971  
1972   1973   1974  
1975   1976   1977  
1978   1979   1980  
1981   1982   1983  
1984   1985   1986  
1987   1988   1989  
1990   1991   1992  
1993   1994   1995  
1996   1997   1998  
1999   2000   2001  
2002   2003   2004  
2005   2006   2007  
2008   2009   2010  
2011   2012   2013  









Torna alla prima pagina (home page) Fondazione e Lazialità tutte le stagioni agonisteche della Lazio i derby prima dell'avvento della as roma 1927 i capocannonieri della Lazio I trofei vinti La Curva Nord ....ancora sulla Lazio

1972/73
Sede: Via Col di Lana 8 - Roma
Stadio: Olimpico

Kit utilizzati nella stagione 1972/73


Stagione agonistica 1972/73

 

Campionato: SERIE A - 3^ - qualificata in Coppa Uefa
Coppa Italia: girone eliminatorio


Con 8 vittorie consecutive stabilisce il RECORD (imbattuto) nei campionati a 16 squadre


Staff dirigenziale e tecnico

 PRESIDENTE


U. Lenzini
ALLENATORE


Maestrelli

Presenze e reti nel campionato 1972/73

 PRESENZE


30 - Chinaglia Frustalupi Nanni Oddi Pulici Wilson
29 - Garlaschelli Martini Re Cecconi


RETI


10 - Chinaglia


7 - Garlaschelli e Nanni



stagione prima |  stagione dopo





IN ALTO I CUORI FIERI DI ESSERE LAZIALI
La Lazio
Il cielo per bandiera



Podio del Campionato

Juventus 45
Milan 44
Lazio 43

Arrivano: Re Cecconi, Garlaschelli, Pulici, Petrelli e Frustalupi. E’ nata la banda Maestrelli, un gruppo di giocatori divisi in clan negli spogliatoi, ma un corpo unico sul campo. L’esordio da già la sensazione che sia nato qualcosa di nuovo, 0 a 0 in casa dell’Inter. Poi un cavalcare di successi, tra cui il doppio derby. La Lazio stabilisce il record delle vittorie consecutive nei campionati a 16 squadre. Il gioco e moderno, fatto di rapidi scambi, sovrapposizioni e pressing. All’ultima giornata sono tre le squadre che si giocano lo scudetto, la Juventus, il Milan ed udite udite: la Lazio. Lo vincerà la Juventus con un punto di vantaggio sul Milan sconfitto a Verona e due sulla Lazio sconfitta a Napoli. Per i biancocelesti sbollentata l’immediata delusione è comunque un successo, mai una neopromossa era andata così vicina allo scudetto.