La Lazio
Dal 1900 orgoglio di Roma












Torna alla prima pagina (home page) Fondazione e Lazialità tutte le stagioni agonisteche della Lazio i derby prima dell'avvento della as roma 1927 i capocannonieri della Lazio I trofei vinti La Curva Nord ....ancora sulla Lazio

SUPERCOPPA ITALIANA 2009
Pechino (Cina), 8 agosto 2009


8 agosto 2009 Supercoppa Italiana, la Lazio vincitrice della Coppa Italia 2008/09 deve contendersi la Super Coppa Italiana con l'armata nerazzurra di Mourinho. Lo scenario è esotico, si gioca in Cina, nel famoso stadio "Nido d'Uccello" di Pechino. L'impresa sulla carta è proibitiva, la differenza di organico tra la ricca Inter di Moratti e la parsimoniosa Lazio di Lotito è netta. Come se non bastasse, all'interno della società bincoceleste si è alle prese con i cosiddetti "dissidenti": Pandev talento macedone capocannoniere della passata Coppa Italia, Ledesma fulcro del centrocampo laziale e De Silvestri gioiellino del vivaio, hanno palesato la volontà di lasciare la Lazio. Lotito incapace di gestire in maniera positiva la situazione ed il neo tecnico Ballardini al servizio del presidente, decidono di farne a meno, dando così un ulteriore vantaggio alla già favoritissima Inter.
La trasferta in oriente è anche l'occasione per una campagna pubblicitaria della Regione Lazio, la Società Sportiva Lazio sarà il testimonial in Cina, portando il logo del Colosseo sulle maglie, un vanto in più per i tifosi della più antica società calcistica di Roma.


La Lazio di Ballardini interpreta nel migliore dei modi la partita. Impensabile affrontare l'Inter faccia a faccia, così le armi da mettere in campo sono l'ordine tattico ed il sacrificio. La prima mezz'ora vede una sterile superiorità territoriale dell'Inter, frutto anche della tattica attendista della Lazio.
Si registrano poche occasioni da gol sia da una, parte che dall'altra. La più chiara è comunque della Lazio, Zarate salta alla sua maniera un avversario e scarica il sinistro in porta, miracolo del portiere interista che salva in angolo. L'ultimo quarto d'ora registrano due occasioni per l'Inter ed un attento Muslera.

Matuzalem contro Cambiasso

Nel secondo tempo l'Inter accelera i ritmo, diverse le occasioni da gol per i nerazzurri nel primo quarto d'ora. Sale in cattedra Muslera, il giovane portiere laziale è un muro, brillante e reattivo salva su Milito, Stankovic e Muntari. Poi al 18' calcio di punizione per la Lazio per atterramento di Zarate a circa 20 metri dalla porta interista; s'incarica del tiro Kolarov, il pallone viene deviato dalla barriera sui piedi di Matuzalem a tu per tu con Julio Cesar, tiro e miracolo del portiere, ma il pallone schizza sulla faccia dello stesso Matuzalem e finisce in rete. Lazio 1 Inter 0. Passano solo tre minuti, Mauri da centrocampo vede l'inserimento di Rocchi, lo serve con un lancio preciso, il centravanti laziale elude il tentativo di recupero di Chivu e Zanetti ed infila Julio Cesar con uno splendido pallonetto, 2 a 0.
A questo punto l'Inter pare desistere, ma a 13' dal termine, Balotelli approfitta di una cattiva gestione della palla a centrocampo della Lazio, serve Eto'o, il quale accorcia le distanze. Finale caotico, con Muslera ancora protagonista; il risultato non cambierà più 2 a 1 per la Lazio e terza Supercoppa in bacheca per la Lazio.
     
       Matuzalem 1 a 0                       Rocchi 2 a 0

     
       La festa biancoceleste                                                              The Bird's Nest
Il tabellino


F.C. Inter
1 78' Eto'o
 Julio Cesar
 Maicon
 Lucio
 Chivu
 Zanetti
 Cambiasso
 Thiago Motta (69' Viera)
 Muntari (79' Suazo)
 Milito
 Stankovic (69' Balotelli)
 Eto'o

 All.: Mourinho

 in panchina
 Toldo Cordoba Burdisso Santon
S.S. Lazio
2 63' Matuzalem, 66' Rocchi
 Muslera
 Lichtsteiner
 Diakitè
 Siviglia
 Kolarov
 Baronio (53' Dabo)
 Brocchi
 Mauri (80' Cribari)
 Rocchi (72' Cruz)
 Matuzalem
 Zarate

 All.: Ballardini

 in panchina
 Bizzarri Radu Eliseu Foggia

Arbitro: Morganti di Ascoli Piceno Spettatori: 70000 circa Ammoniti: Muntari Matuzalem Maicon Chivu Angoli: 13 a 5 per l'Inter Recupero: 1' e 5'



La Lazio
Il cielo per bandiera



Vittorie nella Supercoppa Italiana

1  Milan 6
2  Inter 5
3  Juventus 5
4  Lazio 3
5  Roma 2
6  Sampdoria 1
   Parma 1
   Fiorentina 1
   Napoli 1