La Lazio
Dal 1900 orgoglio di Roma











Torna alla prima pagina (home page) Fondazione e LazialitÓ tutte le stagioni agonisteche della Lazio i derby prima dell'avvento della as roma 1927 i capocannonieri della Lazio I trofei vinti La Curva Nord ....ancora sulla Lazio


BRUNO GIORDANO


Romano di Trastevere Ŕ nato il 13 agosto del 1956, alto 1.75 m per un peso forma di circa 68 kg.
Una vita con la Lazio, una storia di passione e di rancori, di piccoli trionfi e di grandi amarezze. Questo il rapporto tra Bruno Giordano e la Lazio.
Giordano, ragazzo di Trastevere, capace di fare col pallone cose straordinarie. Le impara nei vicoli stretti, dove bisogna saperci fare per tenere il pallone incollato al piede: dribbling stretto, finte di corpo, gran tiro: altrimenti la palla finisce chissÓ dove. E quando c'Ŕ un attimo libero eccolo al Don Orione, dove Don Pizzi lo segue con passione.
A 13 lo scopre Flamini, il vecchio "Flacco" biancazzurro anni '50, e lo porta alla Lazio insieme ad un certo Galgani: 30.000 lire e dieci palloni il prezzo. Adesso brucia mesi e attimi, fa la trafila da ala destra o mezza punta; vince insieme ad Agostinelli, Manfredonia, Stefano Di Chiara e altri talenti, il campionato italiano Primavera 1975. I maestri degli allenamenti sono Guenza e Carosi.
Giordano entra ufficialmente in scena dal 5 ottobre 1975, con l'esordio in A, per decisione di Giulio Corsini. Quel giorno, proprio su passaggio di Chinaglia, a "Marassi" contro la Sampdoria, segna il gol della vittoria. E Maestrelli gli affiderÓ l'anno successivo la maglia numero 9, quella di Chinaglia emigrato ai New York Cosmos.
L'inizio folgorante lo porterÓ ad esordire in Nazionale il 5 dicembre 1978, in tandem con Paolo Rossi, entrando al posto di Graziani contro la Spagna, ma la sua carriera viene macchiata dallo scandalo del calcio-scommesse che scoppia il 23 marzo 1980 con l'arresto a Pescara, a fine partita, di Bruno, Wilson, Manfredonia e Cacciatori. Scandalo scommesse che porterÓ la Lazio in B.
Condannato a 3 anni e 6 mesi, e graziato in seguito alla vittoria azzurra del Mundial, Giordano rientra in squadra in occasione del campionato 1982-83, e con i suoi gol trascinerÓ la squadra in A.
Con il ritorno di Chinaglia da Presidente Giordano inizia ad avere problemi, causati da conflitti di personalitÓ con Long John, aggravati dal grave infortunio (rottura di tibia e perone) procuratogli nella trasferta di Ascoli dall'ascolano Bogoni, contribuendo comunque in modo decisivo alla salvezza colta all'ultima giornata in quel di Pisa.
Ceduto in estate alla Juventus in cambio di Briaschi e soldi, il trasferimento salterÓ a causa del rifiuto dell'ex genoano.
Alla fine della stagione 1984-85 la Lazio con lui in campo, oltre a Laudrup, Manfredonia, Batista, scende indecorosamente (ultimo posto condiviso con la Cremonese) in B. Giordano entra nell'occhio del ciclone, accusato di scarso impegno e dolce vita: Chinaglia coglie l'occasione per cederlo a Napoli alla cifra di 5 miliardi e rotti.
In dieci anni di carriera in biancoazzurro (203 partite e 86 gol in campionato) vince la classifica cannonieri di A nel 1978-79 e quella di B nel 1982-83.
Nella nazionale under 21 di Azeglio Vicini vanta sedici presenze e otto gol. Tredici invece le chiamate tra i selezionati di Bearzot, con un gol.
La sua carriera continua nel Napoli di Maradona, col quale vincerÓ uno scudetto, nel Bologna e nell'Ascoli. E proprio in una partita fra Ascoli e Lazio, ultima giornata del campionato 1988-89, Bruno sbaglia (appositamente?) un gol fatto che avrebbe significato uno spareggio con l'Udinese per non andare in B.(da www.laziocity.it)
Albo d'oro con la Lazio: 1 titolo dei cannonieri in Serie A e 1 titolo dei cannonieri in Serie B.

Ruolino con la Lazio dal 1974/75 al 1984/85

Campionato Coppa Italia Coppe Europee TOTALE
Giocate Gol Giocate Gol Giocate Gol Giocate Gol
204 88 43 18 7 4 254 110


           





La Lazio
Il cielo per bandiera



La carriera di Bruno Giordano
Anno Squadra S. Pr. Gol
75/76 Lazio A 14   5
76/77 Lazio A 26 10
77/78 Lazio A 29 12
78/79 Lazio A 30 19
79/80 Lazio A 23   9
80/81 Lazio B   -   -
81/82 Lazio B   -   -
82/83 Lazio B 38 18
83/84 Lazio A 18   8
84/85 Lazio A 25   5
85/86 Napoli A 25 10
86/87 Napoli A 26   5
87/88 Napoli A 27   8
88/89 Napoli A   0   0
ott88 Ascoli A 26 10
89/90 Bologna A 33   7
90/91 Ascoli B 20   1
91/92 Ascoli A 17   2