La Lazio
Dal 1900 orgoglio di Roma











Torna alla prima pagina (home page) Fondazione e Lazialità tutte le stagioni agonisteche della Lazio i derby prima dell'avvento della as roma 1927 i capocannonieri della Lazio I trofei vinti La Curva Nord ....ancora sulla Lazio

 Bomber della Lazio in Coppa Italia

Finora sono cinque le classifiche dei cannonieri di Coppa Italia vinte dai giocatori della Lazio.

Il primo a vincerla fu il brasiliano Humberto Tozzi Barbosa con dieci gol nell'edizione 1958 vinta dai biacocelesti. Tre furono le doppiette: al Palermo, al Napoli ed alla Roma, gli altri gol li segnò ancora al Palermo ed alla Roma, poi al Marzotto ed alla Juventus in semifinale.
Tozzi prelevato dal Palmeiras nell'estate del 1956, giocò per 4 stagioni a Roma, 3 in A ed una in B, segnando 32 gol in 92 presenze di campionato. Finita l'avventura romana tornò al Palmeiras nel 1960.
(Nella foto accanto, Tozzi esce dal campo abbracciato da Rozzoni)




il classico rigore da fermo di Beppe Signori

Come poteva mancare lui il bomber per eccellenza, Giuseppe Signori oltre a vincere per ben tre edizioni la classifica dei cannonieri di Serie A, è stato capocannoniere di Coppa Italia in due edizioni, entrabe con sei gol. Nel 1992/93 segnò un gol in ognuna delle sei partite giocate dalla Lazio; il cammino terminò ai quarti di finale contro il Torino. Nel 1997/98 edizione vinta dai biancocelesti, Signori prima di essere ceduto ad ottobre alla Sampdoria, giocò i primi due turni di Coppa Italia in andata e ritorno, realizzando tre doppiette che gli valsero il titolo.


Stefano Fiore autentico trascinatore nella conquista della quarta Coppa Italia della Lazio. Edizione 2003/04, dopo aver eliminato il Modena ed il Parma, in semifinale c'è il Milan, ed in finale la Juventus. Alle due big del calcio italiano, Fiore rifila tre gol a testa in quattro partite.
Nella Lazio Fiore gioca tre anni dal 2001 al 2004, per un totale di 133 presenze e 30 gol. Il suo impiego è generalmente quello di esterno sinistro, ma viene utilizzato anche come trequartista. Buona anche la sua carriera in Nazionale, sfiorando la vittoria nel campionato europeo 2000 contro la Francia.

Goran Pandev talento macedone, preso giovanissimo nel 2004 dall'Inter, in breve tempo divanta un elemento insostituibile dell'attacco laziale. Rapido e capace di saltare l'uomo, si integra meravigliosamente con Tommaso Rocchi. Viene impiegato come seconda punta o come vertice basso in un tridente d'attacco.
Pandev vince l'edizione 2008/09 mettendo la firma su 6 dei 17 gol della Lazio, consentendo alla società di aggiudicarsi la sua quinta Coppa Italia. Segna una doppietta nella cinquina rifilata al Benevento nel primo turno. Poi uno dei due gol che regolano l'Atalanta. E' la volta del Milan dove realizza la rete della qualificazione nel primo tempo supplementare. Ancora un gol al Torino nel 3 a 1 di Roma, ed infine un altro alla Juventus nel 2 a 1 casalingo.



IN ALTO I CUORI FIERI DI ESSERE LAZIALI
La Lazio
Il cielo per bandiera



Marcatori Coppa Italia
1  Altobelli 56
2  Boninsegna 48
3  Savoldi 47
4  Vialli 43
5  Giordano 38
   R. Baggio 38
7  Anastasi 37
   P. Pulici 37
9  Riva 33
10  R. Mancini 32